Blog

Sistema di business intelligence: perché dà propulsione alla tua azienda

30 aprile 2020 / da Sinfo One

Il sistema di business intelligence non è più un rebus. Tante sono le aziende che ormai ricorrono alla business intelligence (BI) - espressione coniata dal ricercatore e inventore tedesco Hans Peter Luhn nel 1958.

Ma l'acronimo BI, che identifica la business intelligence, oggi è parte del dizionario del management e sempre più presente nei tavoli dove si fanno scelte e pianificazioni delle aziende.

Cosa fa un software di business intelligence

Il cosiddetto sistema di business intelligence ingloba un processo di analisi che, partendo dalle informazioni aziendali, studia i cambiamenti e le evoluzioni per capire le aree di miglioramento a esse associate.

Grazie ai processi di BI si effettuano stime, simulazioni e valutazioni del contesto aziendale e del business, si analizzano i mercati e la concorrenza e si attuano tutte le azioni necessarie per proiettare il proprio business in un percorso vincente, individuando nuove opportunità di ricavi e ottimizzazioni di reparti, prodotti e molto altro.

È proprio con il sistema di business intelligence che partendo da specifiche funzioni statistiche e ipotizzando scenari futuri è possibile simulare l'andamento di un'azienda nel tempo o in relazione a uno specifico processo produttivo. Questo, in termini di scelte, fa la differenza, perché si ha la possibilità di generare stime previsionali e di valutare se una decisione rispetto a un’altra possiede realmente quel valore in più, in termini di business, per essere adottata.


Che cosa è un sistema di business intelligence

Il sistema di business intelligence permette di analizzare le informazioni aziendali e, dunque, possiamo identificare nella BI un processo di decision-making che interessa in generale leader e manager di ogni tipo di azienda per guadagnare consapevolezza e acquisire una reattività basata su un'interpretazione dei fatti e delle informazioni aziendali.

L'espressione business intelligence descrive quell'insieme di processi che permettono di raccogliere il patrimonio informativo aziendale e trasformarlo in dati significativi tali da diventare la fonte in un processo di analisi finalizzato allo sviluppo strategico dell'azienda.

La BI si sviluppa in 3 fasi:

  1. la RACCOLTA DATI: attraverso un insieme di processi aziendali;
  2. l'ANALISI E ELABORAZIONE delle informazioni strategiche;
  3. il RISULTATO: verifica delle informazioni ottenute come risultato di questi processi.

sistema di business intelligence

 

L'input nel sistema di business intelligence

Sotto un profilo tecnologico e meramente informatico quando parliamo di un sistema di business intelligence ci riferiamo a uno strumento software deputato a raccogliere e rielaborare tutti i flussi di dati per trasformarli - restituendo informazioni, rappresentazioni (report, statistiche, indicatori, grafici, ecc.) e input determinanti per i processi decisionali dell'azienda.

L'input di un sistema di business intelligence prevede la raccolta delle informazioni che provengono da sistemi sia esterni (tra cui quelli generati dai social media o da sistemi di mailing, ma anche quelli prodotti dai servizi in cloud utilizzati dall'azienda) sia interni, ovvero in azienda.

Prelievo dati in un software di business intelligence

I dati possono, dunque, essere prelevati da "n" database e archivi, ma una volta acquisiti, dopo essere elaborati dallo strumento di BI, saranno allocati in uno specifico data base.

Il processo per acquisire le informazioni tramite gli strumenti di business intelligence (BI) è realizzato attraverso un'interrogazione, ovvero l'esecuzione di una query, che estrae le informazioni significative per le analisi che si vogliono fare per ottenere uno specifico risultato.


Il trattamento dei dati del sistema di business intelligence

La rielaborazione delle informazioni da parte di un sistema di business intelligence permette di realizzare un output, ovvero una presentazione dei risultati, in una forma che sia di comprensione immediata per tutti gli utenti, a prescindere delle loro competenze.

La trasformazione dei dati è propedeutica a effettuare una puntuale analisi per cogliere le dinamiche evolutive del proprio business.

La fase di rielaborazione, dunque, permette di preparare e trasformare i dati per:

  • analisi
  • report
  • dashboard (cruscotti per la rappresentazione delle informazioni)
  • visualizzazione per la creazione di grafici
  • generazione di KPI, ovvero indicatori che riflettono i fattori critici di successo

 

L'output in un sistema di business intelligence

L'output del processo di un sistema di business intelligence è costituito da dati che, in diverse modalità espositive e rappresentative, sono da un lato significativi per supportare le strategie adottabili da parte del management e dall'altro sono a loro volta informazioni che possono essere aggiornate e utilizzate in modo semplice anche dall'utente finale.

La business intelligence -mediante l'analisi e l’ausilio di strumenti grafici, report e cruscotti- trasforma le informazioni aziendali più complesse in dati di semplice lettura e facile interpretazione, grazie anche alla loro rappresentazione in report interattivi.


I vantaggi di un sistema di business intelligence

Il supporto al processo decisionale e di pianificazione all'interno di un'azienda è realizzato grazie a uno specifico sistema di business intelligence, facendo colloquiare i sistemi di rilevazione e di trasformazione delle informazioni aziendali e i sistemi gestionali con cui si effettuano le operazioni quotidiane, ovvero grazie alla correlazione tra business intelligence e ERP.

Grazie al sistema di business intelligence il management individua quali sono i punti di forza di un'area del business oppure di un prodotto o di un reparto. Allo stesso modo può rilevare eventuali lacune, inefficienze, opportunità non sfruttate.

L’applicazione di un sistema di business intelligence permette alla direzione di creare scenari, simulare cambiamenti in quelli esistenti e delineare perimetri per soddisfare esigenze future, ivi comprese quelle mirate specificatamente alla competitività per vincere in un mercato globalizzato e digitale i propri competitor.


Quali sono le figure chiave di un sistema di business intelligence

Per la gestione di sistema di business intelligence l'azienda deve avere all'interno delle figure tecnicamente preparate, e i cambiamenti tecnologici ci vengono in aiuto anche su questo fronte.

Assistiamo, infatti, a un'evoluzione della Business Intelligence che deriva proprio dallo sviluppo delle tecnologie, hardware e software, collegate alla gestione dei dati.

Sono sempre più le soluzioni in cloud che permettono di creare cruscotti informativi col vantaggio di snellire le attività di sviluppo, rendendo fruibile il sistema di business intelligence anche a personale "non tecnico" che potrà diventare un esploratore dei dati, senza necessità di ricorrere a figure specializzate dell'area IT.

Se l'azienda è più strutturata, i dati sono molteplici e complessi (BIG DATA) e le esigenze di analisi e di estrazione dei dati per gestire un sistema di business intelligence richiede invece figure IT specializzate come:

  • Data Architect
  • Sviluppatori
  • Data Analyst.


https://content.sinfo-one.it/hubfs/CP/WP_Guida_ai_benefici_nascosti_dellerp_incrementa_le_vendite_e_ottimizza_la_produzione/CTA_WP_Guida_ai_benefici_nascosti_dellerp_incrementa_le_vendite_e_ottimizza_la_produzione.png?noresize

Tags: Business Intelligence